Raccolta fondi e sensibilizzazione

Ogni anno alcuni gruppi di sostenitori si mettono insieme per raccogliere fondi destinati ai progetti della TPRF o anche solo per sensibilizzare la gente riguardo alla missione e alle attività della Fondazione. A volte si concentrano su un progetto o un obiettivo specifico, a volte no. Golfisti di ogni continente, ad esempio, hanno organizzato tornei di golf a scopo benefico, seguiti da una cena, coinvolgendo spesso degli sponsor locali. Nel 2015 gli eventi indipendenti tenuti nel mondo per la raccolta di fondi hanno portato alla TPRF quasi 100.000 dollari. Altri eventi in comunità specifiche hanno fatto crescere l’interesse per la Fondazione, sensibilizzando il pubblico rispetto al lavoro che la Fondazione svolge.

I gruppi che sponsorizzano questi eventi hanno presentato concerti, cene, picnic annuali, vendite straordinarie e altro ancora, ogni volta con sfumature diverse e col desiderio di divertirsi e nel contempo di aiutare il prossimo. La Fondazione non sponsorizza questi eventi di raccolta fondi, però fornisce materiali informativi, foto, la promozione su questo sito, e quando è possibile mette in contatto le persone che organizzano eventi simili.

Il team indipendente per la raccolta fondi vi invita a contattarlo tramite il servizio assistenza di questo sito web per qualunque tipo di supporto, suggerimento o richiesta.

Questo video vi mostra brevemente quello che centinaia di persone sono riuscite a compiere organizzando eventi speciali e iniziative entusiasmanti che hanno portato alla TPRF migliaia di dollari di donazioni.

 

Notizie recenti su iniziative ed eventi indipendenti

ICPA 2019: Dei volontari presentano in Argentina il Programma di Educazione alla Pace ai dirigenti dei penitenziari internazionali

ICPA 2019: Dei volontari presentano in Argentina il Programma di Educazione alla Pace ai dirigenti dei penitenziari internazionali

Il Programma di Educazione alla Pace ha portato beneficio a migliaia di detenuti in tutto il mondo, ed è pronto a giovare ad altre migliaia, dopo che i volontari l’hanno recentemente presentato agli operatori al convegno dell’Associazione Internazionale Penitenziari e Carceri (ICPA).