Il Centro Correzionale di Malmesbury è situato nell’omonima cittadina, a circa 80 km da Città del Capo, in Sudafrica. Avendo come cardine la riabilitazione, offre ai detenuti molti programmi a valenza sociale, tra cui istruzione formale, sviluppo delle abilità, sport e ricreazione, cultura, arti e programmi di tipo spirituale. È in questo ambiente, nell’unità di massima sicurezza n. 5, un’unità speciale per detenuti in attesa di giudizio e detenuti in libertà vigilata, che il Programma di Educazione alla Pace (PEP) della TPRF ha lasciato il segno.

Il 5 giugno 2014 era il giorno della consegna dei diplomi per il primo corso PEP tenuto nel centro. Il presentatore e facilitatore del corso, Terry Maguire, ha rivolto un caldo benvenuto ai 30 diplomati, ai funzionari carcerari e alle guardie. Dopo un DVD introduttivo, ha invitato i detenuti a esprimere cosa significava per loro essere nel Peace Education Program.

Venti persone hanno espresso immensa gratitudine per il messaggio di Prem Rawat, e gratitudine al team che ha portato loro questo messaggio con costanza, attenzione e integrità. Al centro delle loro considerazioni c’era un apprezzamento per la vita e per l’occasione di comprendere il valore delle scelte che si possono fare.pep_malmesbury_building

Un detenuto ha raccontato al gruppo una storia sorprendente. Recentemente era andato in tribunale per la propria difesa, poiché il suo caso stava subendo una revisione. Aveva perfino convinto se stesso della propria innocenza, tanto più che nessuno era stato effettivamente testimone del fatto che lui aveva commesso quel crimine. Aveva preparato la propria difesa. Tuttavia, mentre era alla sbarra per dare la propria testimonianza, ricordando tutto quello che aveva imparato tramite Prem Rawat al corso PEP, decise che non poteva mentire, e di conseguenza fu rispedito in carcere a scontare il resto della sua condanna.

Tornato in prigione, in piedi davanti agli altri diplomati del PEP, con le braccia aperte e la voce piena di umiltà, non ha mostrato alcun rimpianto. “Mi sono sentito veramente libero,” ha detto. “Nella mia vita non mi ero mai sentito così libero in quanto essere umano. La libertà è dentro di me; io mi sento in pace. La libertà è in me, non là fuori. D’ora in poi vivrò la mia vita in modo diverso e farò scelte migliori.”

Cathleen Februarie, Coordinatore di zona per la Gestione della Costa Occidentale per lo Sviluppo e la Cura dei servizi correzionali, ha sottolineato che questa era una storia senza precedenti, un segno di profonda trasformazione e di integrità.

È stato raccomandato che il Peace Education Program continui a Malmesbury, a beneficio adesso dei detenuti di tutte le sezioni.

Share this story

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail