La TPRF partecipa alla celebrazione globale della Giornata Mondiale dell’Acqua

La questione che si pone davanti alla comunità internazionale è in che modo si possano creare e mantenere risorse di acqua potabile per i milioni di persone che non hanno accesso a questa necessità umana fondamentale.

Ecco alcuni esempi:

Come tipicamente accade dopo le grandi catastrofi, la popolazione filippina, in seguito al tifone Haiyan, soffre di carenza di acqua potabile. Scegliendo una delle comunità più duramente colpite, la TPRF si è associata con il Rotary Club di Legazpi per istallare un sistema di filtraggio che fornirà una fonte costante di acqua pulita e sicura da bere a circa 3.000 abitanti di Barangay San José, nel distretto di Tacloban.

 

Water filtration systems for post-typhoon assistanceIl sistema di filtraggio non soltanto soddisferà le esigenze più immediate, ma continuerà ad essere una fonte affidabile di acqua potabile per gli anni a venire. Si tratta di un modello eccellente di quanto si possa realizzare a livello di comunità con un apporto minimo dall’esterno. In questo caso le forze trainanti sono la localizzazione delle iniziative e il senso di appartenenza. Anche dei piccoli passi, se si moltiplicano, hanno potenzialmente un impatto enorme.

Un altro esempio ci è fornito da una situazione che si è presentata nella struttura più recente di Food for People, che ha aperto i battenti nel maggio 2012 a Otinibi, in Ghana, nei pressi di Accra. Centinaia di bambini e anche molti adulti malati ricevono ogni giorno pasti nutrienti ormai da tempo. La frequenza scolastica è aumentata e la salute complessiva nel villaggio sta migliorando, MA…

…c’era un problema di accesso all’acqua potabile, che non era direttamente disponibile in quella zona. Secondo Alexander Wiredu, del personale di FFP “…l’acqua doveva essere acquistata da autobotti la cui fonte di approvvigionamento era in genere sconosciuta, perciò la purezza dell’acqua era dubbia.” Quest’acqua non sicura era anche costosa e non sempre disponibile.

Prosegue Alex: “Si dice che l’acqua sia la vita, ma può davvero essere considerata vita quando non è pulita da usare o pericolosa da bere?” La soluzione? I sostenitori della TPRF hanno donato il denaro necessario per costruire vicino alla mensa di FFP un pozzo che adesso garantisce un flusso costante di acqua potabile. “E ora si usa per berla, per preparare da mangiare, per le pulizie, per annaffiare i fiori,” dice Alex, “e questo ha creato un ambiente sereno e meraviglioso intorno a noi.”

Ancora una volta, è stata la comunità locale che ha identificato il problema e ha gestito la soluzione. Persone lontane, che avevano la possibilità di aiutare, ne hanno fornito i mezzi.

WWD WatertowerL’acqua potabile è data per scontata nella gran parte del Nord America e dell’Europa, ma secondo i rapporti dell’ONU è una realtà inesistente per quasi 800 milioni di persone, e 2,5 miliardi di abitanti della Terra non hanno accesso alle condizioni minime di igiene. Come risultato, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa 1,8 milioni di persone ogni anno muoiono a causa di malattie derivate da acqua non potabile.

Chi può dare una mano? Tutti: tutti quelli che hanno il privilegio di bere, cucinare e lavare usando acqua pulita. Tutti quelli che hanno a cuore le persone in stato di necessità e le rispettano.

 

 

Donate qui alla TPRF o all’organizzazione umanitaria che preferite.

Share this story

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail