La Fondazione Prem Rawat (TPRF) sponsorizza una nuova iniziativa che si propone di nutrire coloro che, in Sudafrica, sono stati rilasciati durante la pandemia da COVID-19 . Il quotidiano Benoni City Times ha dato ampio spazio al lancio dell’iniziativa di nutrire gli individui in libertà condizionata, svolta in collaborazione con la Fondazione Africa Choice e con i leader locali.

Ecco uno stralcio dell’articolo:

Monica Mabena, Commissario ad interim per l’area, ha detto: “Ringrazio le fondazioni per prestare attenzione alla necessità di costruire la nazione”.

 

Anche il Reverendo Dr Menzi Mkhathini, direttore all’assistenza spirituale, ha espresso il suo apprezzamento per le fondazioni che hanno intrapreso l’iniziativa.

Ha detto: “Questo gesto incoraggerà gli individui in libertà condizionata a raggiungere nuove vette. La donazione è fatta per dar loro sostegno.”

 

Mkhathini ha sottolineato che la Fondazione Prem Rawat tiene il Programma di Educazione alla Pace in vari istituti carcerari che danno accesso a programmi di riabilitazione, che giovano ai detenuti sia in carcere che dopo esserne stati rilasciati.

 

Il Commissario regionale di Gauteng, Grace Molatedi, ha aggiunto che quanti ricevono la fornitura di cibo sono passati dal processo correzionale e riabilitativo, che permetterà loro di iniziare i propri progetti nelle rispettive comunità.

Molatedi ha dichiarato: “La fornitura di cibo è intesa a incoraggiare quelli in libertà condizionata a lavorare sodo e a restare fuori dal carcere.”

 

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail