Il quotidiano Central Virginia il 12 Maggio ha evidenziato il “Mese per la sensibilizzazione sulla salute mentale” pubblicando un articolo che sottolinea come il Programma di Educazione alla Pace possa migliorare la salute mentale e il benessere. Inoltre l’articolo mette in evidenza la collaborazione della Fondazione Prem Rawat con GTL per portare il programma ai detenuti usando i “Tablets GTL Ispiriamo i Detenuti.”

Leggere un estratto qui sotto.

Per saperne di più sul  Programma di Educazione alla Pace clicca, qui.

Estratto:

Le malattie mentali non distinguono in base all’età, la razza, o il genere. Non discriminano neppure in base al tipo di detenzione. Di fatti I detenuti sono più propensi ad avere problemi di salute mentale di altri gruppi della popolazione. Uno studio del 2005 condotto dall’ “Ufficio Statistiche Giudiziarie” ha determinato che il 56% dei detenuti nelle carceri gestite dagli stati, il 45% dei detenuti nelle carceri federali e il 64% di detenuti in altri centri di detenzione soffrono di problemi di salute mentale. Nonostante ciò solo il 33% dei detenuti nelle carceri statali, il 25% dei detenuti nelle carceri federali e il 17% di detenuti in altre prigioni, che soffrono di malattie mentali vengono curati durante la detenzione.

“Lo studio del 2005 potrebbe sembrare datato, ma i numeri negli Stati Uniti rimangono pressoché gli stessi. Ci sono più individui con malattie mentali nelle carceri che negli ospedali psichiatrici,” ci dice Pelicia Hall, Senior vice presidente del programma di riabilitazione GTL. “Tuttavia, anche se insufficienti, sono disponibili molte risorse valide per ridurre il numero dei detenuti con problemi di salute mentale e offrire loro (e a chi viene rimesso in libertà dopo avere scontato la pena) trattamenti idonei. Come azienda focalizzata sulla tecnologia correzionale, GTL è dedicata a offrire risorse e soluzioni che aiutino a risolvere tale problema. Con la corrente situazione pandemica negli Stai Uniti che affligge un po’ tutti, la salute fisica e mentale sono di vitale importanza. Una prevenzione spiacevole circonda i problemi dovuti a malattie mentali e impedisce a molti  detenuti di chiedere aiuto medico. Questo deve cambiare.”

GTL è un piccolo componente per la soluzione, che offre risorse alle quali i detenuti possono accedere sui tablets.

GTL collabora con il gruppo ‘Liberarsi”, un’azienda scientifica digitale con base nel Regno Unito che si occupa di problemi di salute e comportamentali, all’avanguardia nell’uso nei centri penali di interventi digitali clinicamente testati  per combattere le tossicodipendenze. L’azienda offre il programma “Liberarsi dall’abuso delle sostanze” Un programma digitale offerto via “GTL Inmate Tablets.”.  Il programma assiste i detenuti a ottenere e poi a mantenere una buona guarigione dalla dipendenza da oltre 70 sostanze, inclusi oppioidi, anfetaminici, medicinali prescritti, e alcool.

I tablet GTL inoltre permettono di accedere al Programma di Educazione alla Pace della Fondazione Prem Rawat. Questo aiuta i partecipanti a scoprire una rinnovata risolutezza, come usare le proprie risorse interiori e vivere una vita più soddisfacente, esplorando 10 temi su cui riflettere; Pace, Apprezzamento, Forza interiore, Autoconsapevolezza, Chiarezza, Comprensione, Dignità, Scelta, Speranza, Felicità. Il programma può contribuire al miglioramento della salute mentale e al benessere.

 

 

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail