Nel corso della campagna “Dignità per le persone” (Empowering People Appeal), la fondazione Prem Rawat ha raccolto un totale di 195.276 dollari grazie alla generosità di 981 benefattori, inclusi 7 che hanno donato complessivamente 50.000 dollari in fondi integrativi.

Il totale delle donazioni ha superato di gran lunga l’obiettivo della campagna, che era di raccogliere 150.000 dollari. Questo pone la TPRF in una posizione di forza che le permetterà di esplorare nuove strade e di continuare a espandere i programmi che hanno fatto la differenza nella vita di molte persone. “Vi ringrazio tantissimo per il grande sostegno che ci avete dato!” dice Daya Rawat, Presidente della TPRF. “Quest’anno ricorre il quindicesimo anniversario della TPRF e il vostro sostegno permette alla Fondazione di aiutare sempre più persone a vivere con un maggiore senso di dignità, pace e prosperità”. Durante la raccolta fondi di dicembre la TPRF ha realizzato quattro nuovi video che evidenziano il lavoro svolto grazie ai propri sostenitori.

Puoi vedere la serie dei nuovi video qui

“Dignità per le persone”

Questo filmato riassume il modo in cui la TPRF sta operando affinché milioni di persone in tutto il mondo possano vivere con un maggiore senso di dignità, pace e prosperità. https://youtu.be/_4gwt3TudKs

“La scelta: Il Programma di educazione alla pace alla prigione di Zonderwater”

Questo video mostra il profondo impatto che il Programma di educazione alla pace della TPRF ha avuto sulla vita dei detenuti nella prigione di Zonderwater, in Sudafrica. https://youtu.be/Le9D9nV9RLk  

“La storia di Rejendra”

In questo filmato si racconta come il programma Food for People della TPRF in Nepal abbia aiutato Rejendra a essere la prima persona del suo villaggio a superare l’esame di ammissione al college. https://youtu.be/k6zbj_vnaBQ  

“La pace è inevitabile” (Trailer)

Una breve anteprima del documentario in cui si vedrà in che modo il messaggio di Prem Rawat abbia ispirato i membri di una banda giovanile dell’Ecuador a cambiare vita. https://youtu.be/KA7Oshtpy0k  

Share this story

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail