Quest’inverno la Fondazione Prem Rawat (TPRF) ha finanziato in India quattro ambulatori che hanno fornito cure oculistiche gratuite a 5.180 persone bisognose. In molti casi queste persone hanno percorso a piedi molte miglia per recarsi agli ambulatori, allestiti nei villaggi rurali di quattro stati in tutta la zona nordorientale del Paese, e sono state accolte da squadre di medici pronti a offrirsi volontariamente di aiutarle.

Molti pazienti hanno espresso grande apprezzamento per le cure ricevute.

“Non ho parole – ha detto Ved Prakash, visitato nell’ambulatorio del villaggio di Bairawas, nel Rajastan – per esprimere la mia gratitudine agli organizzatori. Molte grazie.”

Bhunnerri Devi è una delle 3.714 persone che hanno ricevuto gratuitamente gli occhiali da vista negli ambulatori. “Ero così contenta di poter venire a ricevere aiuto”, ha detto poi. “Ora ci vedo bene.”

Prima dell’apertura degli ambulatori, alcuni volontari hanno girato a piedi per le comunità rurali circostanti distribuendo volantini per diffondere la notizia che ci sarebbero state cure mediche gratuite.

“È stato bello – ha detto Kamla, una sessantenne che risiede a Bapas, nell’Haryana – vedere che al giorno d’oggi ci sono ancora persone disposte a donare il proprio tempo lavorando tanto e bussando di porta in porta per informare la gente degli ambulatori gratuiti. Sono molto riconoscente.”

Sono tredici anni che la TPRF sponsorizza questi ambulatori in India, che ha il triste primate della più alta percentuale al mondo di non vedenti. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità circa il 90% dei 285 milioni di persone che in tutto il mondo soffrono di menomazioni visive vive in condizioni di grande povertà. La buona notizia è che circa l’80% dei problemi agli occhi sono prevenibili o curabili con le terapie moderne offerte anche negli ambulatori della TPRF.

Vedendo l’immenso valore che questi ambulatori hanno per le persone, il dottor Vibhor Gupta vi ha lavorato come volontario negli ultimi sette anni. “Mi trovo molto bene – ha detto – a lavorare con questa fondazione. Speriamo di continuare a lavorare insieme anche in futuro. Ringrazio tutti i sostenitori e i volontari.”

Per organizzare gli ambulatori la TPRF si è associata con due ONG indiane: la Fondazione Premsagar e il Rai Vidya Kender.

Share this story

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail