La Fondazione Prem Rawat (TPRF) sostiene il Progetto “Seminare Speranza” in Ecuador, in collaborazione con gli ex componenti di una banda giovanile, per distribuire cibo, sementi e orti: un’alimentazione sostenibile. La TPRF ha iniziato il progetto con una sovvenzione di $15.000, che ora è stata ampliata a $40.000. Il direttore del progetto, Paul Murtha, ha creato questo video-giornale per testimoniare come il progetto consenta alle persone di vivere con dignità durante la pandemia COVID-19 e al di là di essa.

Il video sarà aggiornato con diverse traduzioni non appena saranno disponibili.

Leggi una versione rivista della narrazione in video di Paul Murtha:

Il programma Seminare Speranza, sponsorizzato dalla Fondazione Prem Rawat (TPRF), concorre a dare una sicurezza alimentare a delle comunità duramente colpite dalla pandemia COVID-19 nella provincia di Ibambura, in Ecuador. Nato dalla consolidata collaborazione tra il gruppo Pace e Rispetto in Strada, ex membri della banda giovanile del circondario di Alpachaca, e la TPRF. Essendo a conoscenza che molte famiglie vulnerabili erano a corto di cibo perché non potevano uscire di casa e non potevano lavorare, abbiamo iniziato a consegnare ceste di alimentari d’emergenza insieme ai ragazzi di Pace e Rispetto in Strada.

Da questo, il programma si è evoluto alla promozione di una soluzione più sostenibile con la coltivazione di orti familiari e di banche delle sementi.

Former gang members started the Seeds of Hope project

Fino dal 2012 gli ex membri della banda Pace e Rispetto in Strada si ispirano al programma di educazione alla pace di Prem Rawat.

Presero a cuore il suo messaggio positivo e si riunirono con l’idea che “la pace è inevitabile”, stabilendo un accordo di pace tra le bande giovanili.

Hanno creato anche un programma radio, e per 18 mesi hanno trasmesso le storie della loro trasformazione sulla Radio Pubblica Ecuador, e hanno presentato dei programmi anti droga e anti bullismo nelle scuole e durante gli eventi.

Nel 2018 TPRF ha invitato Pace e Rispetto in Strada a creare un video rap sulla loro trasformazione per la Giornata Internazionale della Pace , seguita da milioni di persone in tutto il mondo.

A family enjoys their food delivery from the Seeds of Hope project

Quattro mesi fa il programma Seminare Speranza ha iniziato a distribuire ceste alimentari d’emergenza ad Alpachaca. Quelli del gruppo Pace e Rispetto in Strada conoscono il loro territorio e sanno quali famiglie sono più bisognose. I beneficiari ne sono molto grati e per i giovani l’esperienza di mettere in pratica il messaggio di pace è entusiasmante.

Di recente siamo andati a Quito per consegnare delle ceste ad altre bande giovanili rese vulnerabili dalla pandemia.

Presto abbiamo iniziato la distribuzione nelle comunità rurali delle famiglie più colpite, specialmente quelle degli anziani e dei disabili.

Per offrire una sicurezza alimentare più sostenibile, abbiamo iniziato a offrire sementi e piantine alle famiglie che hanno lo spazio per coltivare. Abbiamo anche insegnato a coltivare e conservare fertili i terreni, a innaffiare e a utilizzare alimenti sani e diversificati, un aspetto importante per rinforzare le difese immunitarie contro il virus.

I beneficiari sono entusiasti di coltivare i loro orti perché comprendono l’importanza di avere in casa del cibo sano. Molte comunità hanno creato degli orti comunitari e vi lavorano insieme. Quindi, il programma ha ispirato unione e spirito di supporto reciproco fra vicini.

A beneficiary of Seeds of Hope harvests vegetables

Hanno preso parte a seminari su come migliorare il terreno a piantare con metodi agro-ecologici. Hanno raccolto più varietà di alimenti e hanno risparmiato denaro col non dover acquistare il cibo, e senza andare al mercato si sono tenuti al riparo dalla pandemia.

Hanno riesumato ricette e tradizioni alimentari che si stavano perdendo in questi anni di cibo commerciale.

Per ringraziarci, una comunità ci ha invitato a una cerimonia per celebrare la generosità di Pacha Mama, la Madre Terra.

E quelli di Pace e Rispetto in Strada hanno iniziato a promuovere gli orti urbani nei loro quartieri. Cristopher, leader di un gruppo, si è diplomato agronomo e guida questa iniziativa così efficace.

Di recente abbiamo iniziato la fase della Banca delle Sementi con un’inaugurazione del progetto.

Le sementi sono compagne degli esseri umani da eoni. Sono esseri viventi e hanno in sé la memoria della mirabile evoluzione della vita, del fiorire di Madre Terra.

L’unico modo di assicurare certezza alimentare è usare sementi locali, sementi che possano germogliare, sementi geneticamente originali. Una comunità che fonda la sua banca delle sementi non dipenderà mai più da alimenti estranei perché ha a disposizione sementi locali che generano alimenti sani.

A beneficiary of Seeds of Hope harvests broccoli and other vegetables

Inoltre, piantare semi indigeni favorisce la biodiversità locale che sostiene gli insetti, gli uccelli, gli animali, la vita del terreno e l’intero ambiente.

Favorisce anche la coltura delle piante medicinali e delle varietà tradizionali che ci danno tanti prodotti necessari alla vita quotidiana.

Non è mai stato difficile convincere i beneficiari dell’importanza di coltivare il proprio cibo, e di partecipare ai corsi. Molti mi hanno riferito che mai prima c’era stato tanto interesse nel tornare alla terra, a Pacha Mama, e ad apprezzare di nuovo la sua magia.

E naturalmente gli orti e le sementi favoriscono e facilitano il benessere e la speranza. In questa pandemia, il progetto ha migliorato i rapporti tra familiari, vicini e le comunità. La gente si gode il lavoro con entusiasmo e ispirazione.

La vita è una meraviglia e nel rispettare e prenderci cura della creazione noi scopriamo anche la meraviglia che è l’essere umano. Praticando l’empatia verso tutte le manifestazioni della vita, impariamo di più su noi stessi.

Il fine di creare e gestire una banca delle sementi fa crescere la speranza, la consapevolezza, l’unità, la salute, l’indipendenza, il rapporto col territorio, la dignità. È un’iniziativa educativa che contrasta efficacemente la crisi di biodiversità e di alimenti sani e nutrienti.

Ringraziamo la Fondazione Prem Rawat che finanzia questo programma così importante e sostenibile.

Scopri tutti gli impegni della Fondazione Prem Rawat per aiutare la gente a far fronte alla pandemia qui.

 

FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail